L'Anima


Troppi ai giorni nostri -purtroppo- associano il parlare di anima all'essere cattolici/cristiani, questo vale sia per gli atei che per i religiosi, entrambi gli schieramenti pensano che questo termine nasca e sia correlato alla religione cristiana/cattolica; ma non è per nulla cosi, questo termine nasce con gli antichi molto prima della nascita del cristianesimo, ad esempio Platone diceva di essa: "L'anima è per sua natura simbolo di purezza e spiritualità, in quanto affine alle idee. Essa infatti non ha un inizio, essendo ingenerata; ed è immortale ed incorporea.".
Altre testimonianze vengono dal mondo "indigeno" dove il concetto di anima già esisteva ancor prima che i colonizzatori cristiani/cattolici conquistarono tali territori, distruggendo le credenze dei nativi per sostituirle con le proprie. Ad esempio i nativi americani pregavano il Grande Spirito, ente supremo da dove tutte le anime provengono.

"Appello al Grande Spirito", statua monumentale di Cyrus Dallin davanti al Museum of Fine Arts di Boston.

Come abbiamo visto in questi brevissimi esempi, il concetto di anima non è una prerogativa né del cristianesimo/cattolicesimo né delle religioni in generale, esso è sempre esistito perché è insito nella natura umana. L'umanità ha sempre sospettato e capito l'esistenza di un essenza immortale e innata (quella che noi oggi chiamiamo coscienza o psiche); e non si sbagliavano a pensarla cosi, come ho ben descritto nell'articolo qui.
E' solo in questi tempi che sono nati gruppi di persone che fanno di tutto per farci credere che l'anima non esista, facendoci credere che con la morte del corpo tutto finirà. Ma alla fine credo che queste persone facciano cosi, solo perché confondono religione con spiritualità. Ma se andare contro la religione è una cosa giusta (vedendo i danni fatti in passato ma ancora adesso), andare contro la spiritualità a mio avviso è un enorme sbaglio, perché essa è parte integrale della natura umana (e di tutte le cose).
Tornando comunque al discorso iniziale, il cristianesimo/cattolicesimo ha solo rubato questo concetto agli antichi filosofi greci e l'ha fatto proprio, quindi parlare di anima NON è ASSOLUTAMENTE sinonimo di cristianità, cattolicesimo o altre religioni di regime. Tra l'altro religione è tutto l'opposto di spiritualità; e se volete capire meglio questa mia affermazione leggete anche quest'altro mio articolo: La Bibbia non Parla di Spiritualità.
Infine per me uno è liberissimo di essere materialista e di credere che l'anima non esista, il punto di questo articolo è solamente quello di far capire che parlare di metafisica non è assolutamente sinonimo di religiosità; questi concetti metafisici -al di là che uno ci creda o meno- sono molto importanti e ben articolati, non vanno confusi in nessun modo con favolette superficiali raccontate per manipolare la mente delle persone e con associazioni succhia soldi come possono essere le religioni.
Beppe Caselle